L’architettura non è altro che fisiologia applicata

Hyndai Motorstudio Goyang Seoul, Korea

Conferenza di Roman Delugan

mercoledì 6 dicembre, h 19.00 

Sala Civica, Via Otto Huber 8

 

Per noi del DMAA il processo di progettazione di un edificio corrisponde alla concezione di una coreografia individuale: al centro c’è sempre l’uomo.

Questo significa che il collegamento tra luoghi prestabiliti e contenuti a emozioni, che è alla base di ogni creazione architettonica, deve conciliarsi in primo luogo con l’utente dell’oggetto futuro. Di conseguenza vengono realizzate architetture molto differenti.

La coreografia del processo produttivo equivale alla coreografia dello spazio. Il dinamismo di uno spazio può essere profondamente influenzato da una geometria attentamente studiata, rendendo particolarmente evidente per le persone all’interno di esso il dualismo tra movimento e stasi.

Il titolo della mio intervento “L’architettura non è altro che fisiologia applicata” deve essere letto alla luce di questi aspetti. La presentazione illustrerà questo approccio a partire da una selezione di progetti.

Con il prezioso sostegno di:  undefinedPohl Immobilien.

 

In lingua tedesca